Selezione del marchio

Selezione del marchio:

A brand of Bouygues Energies & Services
Kummler+Matter EVT
A brand of Bouygues Energies & Services
Helion

Il momento culminante di un progetto straordinario!

l’EPFL inaugura la sua nuova centrale termica

08.09.2022Bouygues Energies & Services

L’inaugurazione della centrale termica dell’EPFL si è tenuta oggi alla presenza di Martin Vetterli, Presidente dell’EPFL, e Vassilis Venizelos, Consigliere di Stato del Canton Vaud. Aver portato a termine con successo l’ammodernamento delle infrastrutture termiche dell’EPFL è motivo di grande orgoglio per Bouygues Energies & Services.

 

 

La Scuola Politecnica Federale di Losanna (EPFL) ha affidato a Bouygues Energies & Services la gestione e la realizzazione dei lavori di ammodernamento delle sue infrastrutture di raffreddamento e riscaldamento. Un progetto ambizioso, motivato dal fatto che gli impianti erano prossimi alla fine della loro vita utile e non consentivano la costruzione di nuovi edifici all’interno del campus. L’obiettivo dell’EPFL era quello di svincolarsi dai combustibili fossili per passare all’uso di energia 100% rinnovabile.

 

 

I lavori sono iniziati nel 2019. La centrale termica, punto nevralgico dell’intero sistema, è stata ristrutturata e ampliata per accogliere i nuovi impianti: quattro pompe di calore di nuova generazione con una potenza di 24 MW e due caldaie a gas di emergenza (18 MW). L’edificio è stato ampliato in altezza per accogliere un data center provvisto di tetto e facciate ricoperti di pannelli fotovoltaici. Sulle rive del Lago Lemano è stata costruita una nuova stazione di pompaggio accanto a quella esistente, in modo da raddoppiare la capacità di pompaggio degli impianti che servono sia l’EPFL che l’UNIL. Un secondo condotto lacustre lungo un chilometro è stato realizzato allo scopo di pompare l’acqua del lago da una profondità di oltre 75 m.

Il mio ruolo era quello di creare una visione comune tra i clienti, gli appaltatori e gli esperti di ciascuna azienda al fine di raggiungere gli obiettivi energetici. Dobbiamo sentirci orgogliosi di aver riunito così tante persone e aver ottenuto i risultati sperati.

Damien Roulet, Direttore regionale di Bouygues E&S InTec Suisse SA e responsabile di progetto per l’ammodernamento delle infrastrutture termiche dell’EPFL

A queste opere maggiori si sono aggiunti i lavori che hanno interessato le reti di distribuzione. La rete delle condutture idrauliche che trasportano l’acqua del lago è stata ampliata di conseguenza. La rete di distribuzione del calore e le sue 26 sottostazioni sono state potenziate. Inoltre, è stata realizzata una rete di condutture del gas destinata ad alimentare le nuove caldaie. Il cantiere si estendeva per un totale di 3,5 ettari a terra e 2 ettari in acqua. Nella fase operativa attuale, gli sforzi si concentrano sulla riqualificazione energetica e sulle prestazioni degli impianti.

 

 

La realizzazione di opere di tale complessità non è stata certo priva di sfide. I lavori si sono svolti all’interno di un sito operativo. Di conseguenza, gli impianti di riscaldamento e raffreddamento non hanno smesso di funzionare in nessun momento. La priorità, inoltre, era garantire la sicurezza delle persone così come del personale all’interno del cantiere. Con i suoi 15.000 utenti, l’equivalente a una città grande come Morges, il campus è attraversato infatti da numerose strade cantonali e comunali, nonché da linee della M2 e autobus. Una serie di aspetti che è stato necessario integrare nella pianificazione dei lavori per tutta la durata del progetto.

 

 

Bouygues Energies & Services e suoi team si sono impegnati a fondo, coinvolgendo nei lavori altre entità del gruppo come Kummler+Matter EVT ed Helion. Damien Roulet, responsabile di progetto, ha dichiarato: «Il mio ruolo era quello di creare una visione comune tra i clienti, gli appaltatori e gli esperti di ciascuna azienda al fine di raggiungere gli obiettivi energetici. Dobbiamo sentirci orgogliosi di aver riunito così tante persone e aver ottenuto i risultati sperati». Il progetto di ammodernamento delle infrastrutture termiche dell’EPFL rimarrà per tutti un importante punto di riferimento e un’incredibile avventura umana.