Selezione del marchio

Selezione del marchio:

A brand of Bouygues Energies & Services
Kummler+Matter EVT
A brand of Bouygues Energies & Services
Helion

Gruppo di lavoro specializzato BIM/VDC

08.10.2021Bouygues Energies & Services

Know-how transfer di Bouygues Energies & Services in Svizzera

Per circa due anni il gruppo di lavoro specializzato BIM/VDC di Bouygues Energies & Services in Svizzera si è riunito solo virtualmente tramite Teams. Il primo incontro fisico dal 2019 si è tenuto negli spazi dell’LPMR. Con l’istituto di ricerca del settore dei PF Bouygues Energies & Services intrattiene una partnership arricchente e proficua.

Il gruppo di lavoro specializzato BIM/VDC deve intendersi come organismo intersettoriale per il trasferimento di know-how e l’ampliamento delle competenze trasversalmente a tutti i settori di Bouygues Energies & Services. Sebbene nelle riunioni virtuali del gruppo su Teams non sia mancata la sostanza né l’impegno dei partecipanti, tutti gli interessati sono stati ben lieti di poter finalmente tornare a discutere tra loro dal vivo. Simon Wismann, responsabile del gruppo di lavoro specializzato BIM/VDC, ha invitato i membri a uno scambio d’idee tecnico nel «NEST»: in quest’edificio modulare dedicato a ricerca e innovazione del Laboratorio federale di prova dei materiali e di ricerca (LPMR) si testano, sviluppano e approvano, in cooperazione con il mondo economico e l’ente pubblico, nuove tecnologie, materiali e sistemi. Nell’ambito di una partnership di sviluppo, Bouygues Energies & Services è coinvolta e presente in diverse cosiddette Unit (moduli dell’edificio).

 

 

L’ordine del giorno prevedeva svariati workshop sul tema BIM e visite a diverse Unit di ricerca dell’area con la guida di personale esperto. I partecipanti ai workshop hanno analizzato i vantaggi di svariate applicazioni BIM, tra cui il software di gestione BIM Dalux, già utilizzato da Bouygues Energies & Services in Francia, in Losinger Marazzi e in Bouygues Energies & Services nella Svizzera romanda. La soluzione comprende diversi moduli e permette di archiviare e suddividere documenti, creare e assegnare compiti e incarichi definiti dall’utente e visualizzare e collegare progetti 2D e modelli 3D. Tutte le soluzioni software presentate hanno in comune la possibilità di consentire l’esecuzione di progetti edilizi con rapidità, nel rispetto delle scadenze e dei budget e di coprire l’intero ciclo di vita degli edifici, dalla progettazione, alla costruzione, alla manutenzione. Un altro workshop ha puntato i riflettori sulla misurazione laser e sulla misurazione degli edifici con uno scanner laser 3D autonomo. Entrambe le tecniche puntano a ridurre i tempi necessari per queste operazioni e quindi a tagliare sensibilmente i costi.

Uno sguardo interessante a progetti di ricerca

Accanto ai workshop informativi BIM, visite di diversi dimostratori hanno permesso ai partecipanti di farsi un’idea dello stato della ricerca. Nella Unit Sprint del NEST, l’LPMR si è posto l’obiettivo, con partner come Bouygues Energies & Services, di creare in brevissimo tempo spazi flessibili a uso ufficio utilizzando in gran parte materiali riciclati. Inoltre la Bouygues Energies & Services ha partecipato, nella Unit HiLo per le costruzioni leggere, alla progettazione esecutiva e di montaggio di sistemi RAC su base BIM e alla prefabbricazione di tubazioni (resoconto yES). I due progetti hanno offerto l’opportunità di dare prova delle abilità multitec e della qualità della cooperazione sovraregionale.

 

 

Con il dimostratore «Move» l’LPMR torna a dedicarsi allo sviluppo di carburanti rinnovabili e di idrogeno CO2 neutrale per pile a combustibile. Attraverso un’elettrolisi alimentata da pannelli solari l’acqua viene scomposta in ossigeno e idrogeno. L’idrogeno così ottenuto viene compresso e refrigerato ed è disponibile come carburante in un distributore adiacente. I quadri elettrici della futuristica Unit sono stati realizzati da Bouygues Energies & Services Process Automation, già coinvolta nello sviluppo e realizzazione di impianti Power to gas per l’economia reale.

 

 

L’interessantissima giornata informativa è terminata per il gruppo di lavoro specializzato BIM con l’intervento conclusivo di Simon Wismann. Quest’occasione ha dimostrato ancora una volta l’importanza dello scambio di know-how ed esperienze, non solo internamente, ma anche esternamente, ad esempio con partner. Il NEST in quanto «living lab» rappresenta per Bouygues Energies & Services non solo una preziosa area di prova per l’applicazione di metodi e strumenti, ma è anche un’esclusiva piattaforma clienti che offre molteplici possibilità di interfacciarsi ad alto livello con altri player.