Selezione del marchio

Selezione del marchio:

A brand of Bouygues Energies & Services
Kummler+Matter EVT
A brand of Bouygues Energies & Services
Helion

Modernizzazione e rioganizzazione

Lo sviluppo della rete da 380 kV e l'aumento della produzione della centrale di Veytaux hanno obbligato i proprietari, passati e presenti, a pensare alla configurazione della stazione di accoppiamento ma anche alla sua rinaturalizzazione. Per quanto riguarda l'ubicazione geografica del sito di Veytaux, gli impianti si trovano nel parco naturale regionale Gruyère Pays-d'Enhaut. Dato che quest'area è inclusa nell'Inventario federale dei paesaggi e monumenti naturali (IFPM) e nell'Inventario federale dei paesaggi (IFP), è stato necessario sottoporre il progetto all'autorizzazione della Conservazione della natura.

 

Occorreva quindi una soluzione a lungo termine per integrare la stazione ad alta tensione nel paesaggio naturale e per soddisfare le elevate esigenze di pianificazione.

 

La nuova stazione è stata quindi realizzata in due fasi successive: prima la stazione schermata da 220 kV di tipo GIS (isolata a gas) e poi la stazione schermata GIS da 380 kV. Sono stati installati anche due trasformatori da 380/220 kV, 150 MVA, per accoppiare i diversi livelli di tensione e permettere così la transizione e lo scambio di energia.

 

I servizi ausiliari della stazione di Veytaux sono forniti dalla rete da 20 kV di Romande Energie. È stato implementato in tutto il sito un nuovo sistema di controllo-comando e protezione conforme alla norma IEC 61850. I lavori di ingegneria civile sono stati eseguiti in modo da permettere il funzionamento della stazione minimizzando l'interruzione del funzionamento della centrale idroelettrica.

 

Il contesto generale del mercato dell'elettricità e la riclassificazione fino a 380 kV della linea ad alta tensione Romanel - Chamoson annunciata nel 2010 hanno richiesto una modifica totale degli impianti della stazione di accoppiamento di Veytaux per garantire il collegamento delle centrali alla rete ad alta tensione.

 

Anche gli impianti originali della vecchia stazione di accoppiamento mostravano chiari segni di invecchiamento. I muri di sostegno della piattaforma hanno evidenziato un significativo deterioramento strutturale, richiedendo un notevole lavoro di risanamento e rinforzo a medio termine.

 

È stato inoltre necessario conciliare questi requisiti, relativamente restrittivi, con i seguenti obiettivi

  • Limitazione ovvero riduzione degli impatti sui vari settori legati all'ambiente
  • Ottimizzazione dell'integrazione paesaggistica dell'impianto
  • Ricerca di un equilibrio tra sterro e riporto

Fatti e cifre

Unità aziendale EnerTrans
Cliente Swissgrid SA
Località Veytaux
Volume dell'incarico CHF 50 Mio
Anno 2011–2016

I nostri servizi

  • Progettista generale (rappresentante del direttore dei lavori)
  • Progetto preliminare
  • Progetto di costruzione
  • Capitolato d'oneri, bandi di gara e valutazioni
  • Indagini (ESTI, UFAM, Cantone VD, comuni)
  • Accettazione dei lavori (FAT, SAT, PAC)
  • Montaggio e messa in servizio
  • Concetto di sicurezza, PHS
  • Direzione generale dei lavori
  • Ingegneria tecnica primaria (GIS, trasformatori, cavi 380 kV, 220 kV)
  • Ingegneria tecnica secondaria (controllo-comando e protezione, SCADA, teleprotezione, teletrasmissione, fibra ottica, servizi interni)
  • Ingegneria delle infrastrutture e degli edifici, integrazione 3D
  • Preparazione degli ordini di lavoro per l'operatore
  • Formazione per il servizio di picchetto
  • Messa in tensione degli impianti ad alta tensione (pianificazione sequenziale, procedura di messa in tensione, parametrizzazione e test funzionali) specializzati.

 

Grazie alle nostre specializzazioni, abbiamo partecipato attivamente alla costruzione, al montaggio e alla messa in servizio e abbiamo garantito un'interazione ottimale tra processi, sistemi e partner in loco. Questo nuovo punto di iniezione è stato messo in funzione all'inizio di aprile 2014.

Cifre chiave
 
Progetto Sostituzione della stazione AIS da 220 kV con una stazione GIS da 220 kV, nuova stazione GIS da 380 kV, 2 trasformatori da 380/220 kV, 150 MVA interconnessione da 380 kV, stazione di accoppiamento – centrale FHML+
Mandato Pianificazione generale e implementazione
Livello di tensione 380 kV / 220 kV, 50 Hz
Tipo d'installazione isolata a gas SF6
Trasformatori 2 autotrasformatori 380/220 kV, 150 MVA
Numero di uscite 220 kV: 2 linee, 2 trasformatori, 4 gruppi, 1 sezione longitudinale, 1 accoppiamento con barra ausiliaria. 380 kV: 2 linee, 2 trasformatori, 2 gruppi, 1 sezione longitudinale, 1 accoppiamento